Violenza di genere: hanno risposto in 32 mila alla consultazione online 

I dati raccolti su iopartecipo utilizzati dal Servizio analisi criminale del Dipartimento di pubblica sicurezza per comprendere come i ragazzi e le ragazze percepiscono il fenomeno.

Sono stati quasi 32 mila i ragazzi e le ragazze che hanno partecipato alla consultazione Violenza di genere: fai sentire la tua voce. Le loro risposte hanno costituito la base per lo studio I ragazzi e la violenza di genere. Dall’analisi dei dati alla percezione del fenomeno da parte delle giovani generazioni (qui le slide con i dati e qui il report) del Servizio analisi criminale del Dipartimento di pubblica sicurezza. 

Il fenomeno della violenza di genere è risultato essere percepito dalle ragazze tre volte tanto rispetto a quanto lo sia da parte dei ragazzi. Nel corso della presentazione del report, avvenuta il 31 maggio nella sede della Direzione centrale della polizia criminale a Roma, sono intervenuti due rappresentanti della Consulta delle ragazze e dei ragazzi, Lorenzo e Beatrice. 

È stata richiamata, da parte loro, l’attenzione sulla necessità di investire sull’educazione all’affettività sin dalle prime anni di scuola. Alla presentazione sono intervenuti l’Autorità garante Carla Garlatti e il Direttore del Servizio analisi criminale Stefano Delfini e numerose altre personalità.  

Il Prefetto Raffaele Grassi, Direttore della Polizia criminale, insieme a Garlatti ha annunciato che il tavolo di confronto con i ragazzi, avviato in occasione della presentazione del report, proseguirà in maniera permanente per approfondire ulteriori temi sociali che li riguardano. 

La Consulta ha collaborato con il Servizio analisi criminale nell’adattamento del questionario utilizzato nella consultazione Violenza di genere: fai sentire la tua voce per gli aspetti relativi al linguaggio

Condividi l'articolo

Le nostre ultime notizie